Komos & Co.

A chi non è mai capitato di annoiarsi (o assopirsi) ad un concerto? Dopo un breve inchino, il grande concertista si immerge nella celebrazione della musica. Immersi nella penombra, alle nostre orecchie giungono le sublimi note di qualche immenso capolavoro ma la nostra mente comincia ad assentarsi. Quando l’applauso finale ci riscuote dal torpore ci sentiamo un po’ in colpa per non aver saputo cogliere in pieno quella importante occasione di elevazione estetica.

Quanto è diverso invece quando un amico suona per noi qualcosa, perché desidera che anche noi amiamo quanto lui quello che sta suonando! Questa è l’esperienza che con Komos & Co. siamo riusciti a realizzare.

La rassegna Komos & Co., nata nel 2011, offre l’esperienza della musica dal vivo e dà al pubblico la possibilità di interagire, in un vero dialogo, con gli artisti che si esibiscono – prestando la loro collaborazione gratuitamente – col desiderio di comunicare passioni, conoscenze attraverso la loro generosa testimonianza del loro entusiasmo. Perché un cielo stellato è sempre suggestivo, ma lo è ancora di più con alcune nozioni di astronomia.

Ai musicisti invitati – a fare musica nell’atmosfera intima della chiesa evangelica metodista di Bologna – abbiamo sempre dato loro carta bianca sul programma. Gli eventi della rassegna, che di rado superano i 70 minuti di durata, non sono tradizionali concerti e nemmeno lezioni-concerto. Ogni serata è diversa, a seconda dei musicisti coinvolti e del pubblico presente: una volta può capitare di discutere animatamente sul reale valore di Arvo Pärt, un’altra volta un ascoltatore può essere invitato a provare a suonare un’arpa.

Quindi, serate in compagnia della musica, un esperimento collettivo in cui ogni ascoltatore è libero di fare domande o condividere riflessioni, un dialogo che – speriamo – farà trovare una nuova motivazione per ascoltare e per eseguire capolavori amati o inedite riscoperte.

In questi anni Komos & Co. ha sempre mantenuto vasti orizzonti, spaziando dal Seicento fino alla contemporaneità, anche con prime esecuzioni assolute.

Vi attendiamo alla prossima Edizione.


 Notizie: